Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Viking Eggeling (1880-1925)

dalla Svezia

Nato a Lund nel 1880, Viking Eggeling fu un pittore e regista svedese, capace di commistionare queste due arti in maniera innovativa. Dopo essere rimasto orfano all'età di 15 anni si trasferì in Germania dove iniziò a lavorare in campo commerciale. All'inizio del Novecento avviò la formazione artistica a Milano (Accademia di Brera) e durante la prima metà degli anni Dieci visse a Parigi; qui fece amicizia con artisti del calibro di Amedeo Modigliani, Jean Arp e Moise Kisling. Dal 1915 al 1917 fu invece ad Ascona: decisivo fu l'incontro sul Monte Verità con Yvan Goll che lo avviò alla carriera cinematografica. Nel 1918 Eggeling si trasferì a Zurigo, dove entrò in contatto con l'ambiente dada; un anno più tardi abbracciò il movimento Das neue Leben, con base a Basilea. Dopo anni di proficua collaborazione con Hans Richter (conosciuto nella città sulla Limmat), Eggeling proseguì la carriera in Germania e dal 1923 al 1925 sviluppò uno dei capolavori del cinema sperimentale: la Symphonie diagonale. Morì a Berlino proprio nel 1925, all'età di appena 44 anni.

Per saperne di più: