Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Domenico Trezzini (1670-1734)

di Astano

Come molti giovani ticinesi della sua epoca, Domenico Trezzini lasciò il Cantone in giovane età. Si formò in Italia tra la metà e la fine degli anni Ottanta del XVII secolo e, dopo un periodo apprendistato, dal 1699 al 1703 fu al servizio della corte di Federico IV a Copenhagen dove prese parte alla fortificazione del porto e alla ricostruzione della borsa. Fu poi chiamato in Russia da Pietro il Grande e dal 1704 sino alla morte assunse il ruolo di architetto in capo civile e militare. Trezzini fu l'artefice di alcuni dei più importanti monumenti di San Pietroburgo, come la Fortezza dei santi Pietro e Paolo (1706-34, inclusa la Porta di Pietro), la cattedrale dei santi Pietro e Paolo (1712-32, incluso il campanile di 106 metri simbolo della città) e il monastero di Aleksandr Nevskij (1715-20) con la chiesa dell'Annunciazione (1717-22) e i Dodici Collegi, la cui costruzione fu iniziata nel 1722 e portata a termine dopo la sua morte, giunta nel 1734.

Per saperne di più:

La Cattedrale dei santi Pietro e Paolo di San Pietroburgo.