Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Camillo Rusconi (1658-1728)

discendente dei Rusconi di Tremona

Camillo Rusconi fu uno tra gli scultori più importanti dell'Italia del XVIII secolo. Nacque a Milano nel 1658 e qui mosse i primi passi da artista. Giunse a Roma nel 1684, all'età di 26 anni, e qui iniziò a lavorare a opere minori, perlopiù in stucco. Tra le sue sculture più importanti, bisogna annoverare quelle dedicate agli apostoli per la basilica di San Giovanni in Laterano, commissionate da papa Clemente XI: il San Matteo è considerato da molti come il suo capolavoro. Lavorò anche per il suo successore, Clemente XII, e partecipò all'importante cantiere della cappella Corsini, sempre all'interno della stessa basilica. Altra opera degna di nota è il monumento sepolcrale a Gregorio XIII, realizzato a San Pietro tra il 1719 e il 1725. Rusconi morì nella Città eterna pochi anni più tardi, nel 1728.

Per saperne di più:

La sua statua dedicata a San Matteo