Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Emergenza coronavirus

Sostegno finanziario per imprese e operatori culturali

Qui di seguito sono elencate le informazioni che riguardano le risorse messe in opera per compensare le ricadute delle misure sanitarie in vigore. La pagina viene continuamente aggiornata con le nuove disposizioni emanate ed è raggiungibile direttamente tramite il link www.ti.ch/covidcultura

Misure della Confederazione

Informazioni generali dell'Ufficio federale della cultura (UFC) sulle misure per attenuare l’impatto economico del Coronavirus nel settore della cultura. Si rimanda in particolare all'Ordinanza per attenuare l’impatto economico del coronavirus (COVID-19) nel settore della cultura e al relativo commento.

Il 6 aprile il Consiglio Federale ha comunicato l’apertura della possibilità di inoltro delle richieste di aiuti finanziari presso i servizi preposti dei Cantoni, dell’associazione Suisseculture Sociale e delle associazioni mantello per le organizzazioni amatoriali (elenco disponibile qui).

Il Consiglio di Stato del Cantone Ticino ha firmato l’8 aprile il Contratto di prestazione con la Confederazione per l’erogazione degli aiuti finanziari urgenti a imprese e operatori del settore culturale. Competente per la gestione degli aiuti erogati dal Cantone Ticino è il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS), tramite la Divisione della cultura e degli studi universitari (DCSU).

Le imprese e gli operatori culturali colpiti dalla crisi sanitaria COVID-19 sono invitati a inoltrare entro il 20 settembre 2020 le loro richieste d'indennità per perdita di guadagno tramite i formulari appositi.

 

Misure del Cantone Ticino

I sostegni finanziari già attribuiti dal Cantone attraverso il Fondo Swisslos e l'Aiuto federale per le attività culturali nel 2020, sono trattati come segue:

  1. in caso di posticipo della manifestazione: il richiedente notifica la nuova data all'Ufficio fondi Swisslos e Sport-Toto (decs-uf(at)ti.ch) e alla Divisione della cultura e degli studi universitari (decs-dc(at)ti.ch); la decisione di sostegno finanziario resta valida.
  2. in caso di annullamento della manifestazione: il richiedente notifica l'annullamento all'Ufficio fondi Swisslos e Sport-Toto e alla Divisione della cultura e degli studi universitari; la decisione di sostegno finanziario viene annullata. Il richiedente ha la facoltà di presentare una richiesta secondo l'Ordinanza Covid Cultura per iscritto all'indirizzo decs-dc(at)ti.ch.
  3. i contributi decisi per le attività annuali e le stagioni sono per ora confermati; se le misure prese per l'emergenza sanitaria saranno protratte oltre l'estate, il DECS si riserva di rivalutare la situazione.

Le richieste di sostegno finanziario in corso vengono trattate come di consueto dalla Divisione della cultura e degli studi universitari (DCSU).

Gli indipendenti possono chiedere la perdita di guadagno attraverso questo formulario.

Le organizzazioni (profit o no profit) che hanno dipendenti a tempo determinato o indeterminato possono chiedere il lavoro ridotto per i propri dipendenti: pagina della Sezione del lavoro e relativo formulario. Informazioni concernenti lo strumento della fideiussione sul sito dell'Ufficio per lo sviluppo economico.

Altre informazioni e formulari sono disponibili sulla pagina COVID-19 dell'Istituto delle assicurazioni sociali (IAS) e -più in generale- sulla pagina dell’Amministrazione cantonale dedicata al coronavirus.

Per domande:decs-dc(at)ti.ch. 


Altre organizzazioni

Altre organizzazioni si stanno mobilitando per sostenere il settore e aiutare i propri affiliati, segnaliamo in particolare:

L'Osservatorio culturale del Cantone Ticino ha pubblicato una lettera d'informazione dedicata al tema e ha avviato la campagna #culturaacasa per promuovere l'offerta degli operatori culturali in questo difficile momento. Per segnalazioni: decs-oc(at)ti.ch.