Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Unità interdipartimentale per l'integrazione (UII)

Dal 2019 l’Unità interdipartimentale per l’integrazione (UII) ha l’obiettivo di favorire l’accoglienza delle persone straniere attraverso il sostegno e il coordinamento dei partner sul territorio, il monitoraggio delle attività d’integrazione e l’implementazione di una strategia in linea con gli obiettivi promossi dalla Segreteria di Stato della migrazione (SEM). L’UII comprende collaboratori e collaboratrici della Sezione del sostegno sociale (DSS), della Divisione della formazione professionale (DECS), del Servizio per l’integrazione degli stranieri (DI) e collabora con l’Ufficio del sostegno a enti e attività per le famiglie e i giovani (DSS).

Riconoscimento dei costi per la partecipazione a colonie di vacanza, campi e attività estive per minorenni a beneficio di prestazioni di sostegno sociale erogate dalla Sezione del sostegno sociale

Quali sono le attività estive per le quali è previsto un riconoscimento dei costi?

Si tratta di colonie di vacanza, campi e attività per minorenni svolti durante il periodo estivo, organizzati da enti senza scopo di lucro con sede in Ticino e della durata di minimo 5 giorni consecutivi (con o senza pernottamento).

A chi è riconosciuto il costo di queste attività estive?

Il costo è riconosciuto a giovani dai 4 ai 18 anni aventi il diritto a prestazioni di sostegno sociale erogate dalla Sezione del sostegno sociale in Ticino.

Qual è l’obiettivo del riconoscimento di queste attività?

Il riconoscimento ha l’obiettivo di:

  • incoraggiare la partecipazione delle persone locali e straniere alla vita sociale in modo da favorirne l’integrazione e la socializzazione;
  • garantire pari opportunità a bambini, bambine e giovani in situazione di svantaggio economico.

Qual è l’importo massimo riconosciuto?

L’importo massimo riconosciuto annualmente per ogni giovane è di 500 fr. al netto degli aiuti riconosciuti dall’Ufficio del sostegno a enti e attività per le famiglie e i giovani (UFaG) e/o dai Comuni. Di regola, la Sezione del sostegno sociale, tramite i suoi Uffici, versa la prestazione direttamente all’organizzatore dopo la ricezione della fattura.

Se necessario possono inoltre essere riconosciuti i costi di trasporto (andata e ritorno) per raggiungere il luogo dell’attività. Tali costi vengono riconosciuti sulla base della comunità tariffale Arcobaleno. 

Prima di richiedere il riconoscimento di queste spese è necessario verificare la possibile assunzione dei costi da parte del Comune di domicilio e allegare la relativa risposta alla richiesta di sostegno finanziario.

La partecipazione a colonie di vacanza, campi e attività estive per minorenni il cui costo supera il massimale annuo riconosciuto è possibile ma l’importo supplementare è a carico della famiglia. 
Ad es. nel caso di una retta di 700 fr. l’Ufficio riconosce 500 fr. I rimanenti 200 fr. sono a carico della famiglia.  

Presso quali enti si può ottenere il riconoscimento da parte del Cantone?

Possono essere riconosciuti i costi per la partecipazione alle attività estive organizzate dagli enti inclusi nella seguente lista:

Al momento dell’iscrizione gli enti sono tenuti a informare le persone a beneficio di prestazioni sociali che il riconoscimento del costo è subordinato alla compilazione del formulario ufficiale di richiesta (vedi sotto). 

Come procedere per ottenere il riconoscimento dei costi?

Beneficiari/e USSI/URAR
Per ottenere il riconoscimento dei costi l’utente, una volta ricevuta la fattura intestata a suo nome, dovrà inoltrarla al/alla funzionario/a incaricato/a USSI/URAR allegando il seguente formulario debitamente compilato e firmato:

La richiesta di riconoscimento deve essere inoltrata al più tardi con la prossima richiesta di rinnovo delle prestazioni. Di regola, la prestazione è versata direttamente all’organizzatore.

Persone con permesso S

Chi detiene un permesso S deve inoltrare la richiesta di riconoscimento allo Sportello di integrazione S di riferimento presentando il seguente formulario debitamente compilato e firmato:

La fattura originale va presentata al più tardi con la prossima richiesta di rinnovo delle prestazioni presso gli Sportelli per il rinnovo delle prestazioni di sostegno sociale. Di regola, la prestazione è versata direttamente all’organizzatore.

Persone seguite da Croce Rossa Svizzera (CRS)

La procedura di riconoscimento dei costi descritta nella presente pagina web non si applica ai/alle giovani la cui integrazione è coordinata da Croce Rossa Svizzera (CRS) poiché il riconoscimento delle attività estive per questa tipologia di utenza avviene sulla base di procedure interne.

Per i/le partecipanti: come procedere se l’ente non fa parte della lista sopracitata?

Nel caso in cui una persona a beneficio di prestazioni sociali volesse partecipare a un’attività organizzata da un ente che non compare nella lista sopracitata, questa è tenuta a inoltrare la richiesta individuale di riconoscimento del costo almeno 15 giorni prima dell’inizio dell’attività all’indirizzo e-mail dss-urar.integrazione(at)ti.ch e ad attendere un riscontro da parte del funzionario o della funzionaria di riferimento. 

Per gli enti: quali informazioni fornire alle persone interessate in merito alla possibilità di riconoscimento dei costi?

Durante il periodo di raccolta delle iscrizioni, l’ente dovrà informare i beneficiari e le beneficiarie di prestazioni sociali della procedura per il riconoscimento dei costi, segnalando alle persone interessate la presente pagina web.

Per gli enti: come procedere per essere inseriti nella lista degli enti riconosciuti? 

Gli enti che vogliono favorire la partecipazione alle loro attività di beneficiari e beneficiarie di prestazioni sociali possono scrivere un’e-mail all’indirizzo dss-urar.integrazione(at)ti.ch presentando una descrizione esaustiva delle attività proposte. 

L’ente potrà considerarsi riconosciuto unicamente in seguito alla comunicazione ufficiale da parte dell’Unità interdipartimentale per l’integrazione (UII) e all’inserimento nella lista degli enti riconosciuti. 

Correlati

Link e approfondimenti

Unità interdipartimentale per l'integrazione
Vicolo Santa Marta 2
6501 Bellinzona

tel. +41 91 814 54 28
fax +41 91 814 51 39
dss-urar.integrazione@ti.ch

Capo ufficio
Renzo Zanini

Divisione dell'azione sociale 
e delle famiglie

Per rendere più agevole la lettura dei contenuti del presente portale, i soggetti femminili e maschili sono stati designati con il genere maschile.

Per segnalazioni e domande riguardanti il sito:
dss-infosocialita(at)ti.ch

Vicolo Santa Marta 2
6501 Bellinzona 

Direzione e segreteria generale
tel. +41 91 814 54 30
dss-dasf(at)ti.ch

Newsletter Infosocialità