Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Polizia mortuaria

Il 1° maggio 2015 (rispettivamente il 22 marzo 2016, dopo reiezione del gravame interposto contro il regolamento, per quanto concerne gli artt. 10, 11 lett. a) ed e) e 12 cpv. 1 lett. a)) sono entrate in vigore la modifica della legge sulla promozione della salute e il coordinamento sanitario (Legge sanitaria) approvata dal Gran Consiglio il 27 novembre 2012, il relativo Regolamento sulle pompe funebri, l’esumazione e il trasporto delle salme del 1° aprile 2015 e la modifica dell'art. 5a del Decreto esecutivo concernente le tasse per decisioni amministrative, controlli, visite e ispezioni previste dalla legislazione federale e cantonale (RL 6.1.1.2).

Sono pertanto decadute le previgenti disposizioni regolamentari concernenti le aziende di pompe funebri del 9 giugno 1961 e il decreto esecutivo concernente l’autorizzazione per l’esumazione e il trasporto di salme del 16 gennaio 1961.

Le novità concernono sopratutto le autorizzazioni delle imprese di pompe funebri, come pure un nuovo disciplinamento riguardante le esumazioni e il trasporto delle salme.


Imprese di pompe funebri

Le autorizzazioni all’esercizio delle imprese di pompe funebri sono concesse se soddisfatti i requisiti previsti dalla Legge sanitaria del 18 aprile 1989 (art. 40, 40a e 102) e dal Regolamento sulle pompe funebri, l’esumazione e il trasporto delle salme.

Per le imprese già autorizzate secondo il Regolamento del 9 giugno 1961 il legislatore ha comunque previsto una norma transitoria (art. 102c legge sanitaria) che permette alle imprese già autorizzate a continuare con la propria attività anche in assenza di tale diploma. In caso di cambiamento del titolare, quest'ultimo dovrà tuttavia disporre dell'attestato di cui sopra entro 5 anni.

  • Procedura d'autorizzazione

Carta passo cadavere

Per il trasporto all’estero di salme è necessario il modulo “carta di passo per cadavere” redatto dal Municipio.

Il documento può essere rilasciato soltanto ad un’impresa di pompe funebri in possesso della relativa autorizzazione concessa dall’Ufficio di sanità. 


Esumazione salme

E’ necessario richiedere l’autorizzazione all’ufficio di sanità per l’esumazione di una salma prima che siano trascorsi 20 anni.