Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Contributo per l'assistenza a persone beneficiarie d’assegno grandi invalidi

Il contributo per l’assistenza è un aiuto finanziario che permette ai beneficiari di un assegno per grandi invalidi di vivere al proprio domicilio e ricevere un aiuto regolare da parte di una persona che fornisca assistenza.

Qual è lo scopo principale del contributo per l’assistenza?

Rafforzare l’autonomia dei beneficiari, responsabilizzarli e permettere loro di vivere a casa propria.

Quando si ha diritto al contributo per l’assistenza?

Gli assicurati adulti devono:

  • beneficiare di un assegno per grandi invalidi dell’AI
  • vivere a casa propria

Gli assicurati minorenni, oltre a quelle appena menzionate, devono anche adempiere a una delle seguenti condizioni:

  • frequentare la scuola dell’obbligo oppure seguire una formazione professionale nel mercato del lavoro
  • esercitare un’attività professionale nel mercato del lavoro regolare per almeno 10 ore alla settimana
  • beneficiare di un supplemento per cure intensive per almeno 6 ore al giorno

Devono essere inoltre soddisfatte le seguenti condizioni:

  • l’assistente non può essere parente in linea retta dell’assicurato, né essere suo coniuge o partner registrato e nemmeno convivere di fatto con lui
  • deve sussistere un contratto di lavoro tra l’assicurato (che viene considerato datore di lavoro) e l’assistente (dipendente)

Quando viene riconosciuto il bisogno d’aiuto?

È riconosciuto se l’assicurato necessita di un aiuto regolare per almeno 3 mesi nei seguenti ambiti:

  • atti ordinari della vita (vestirsi/svestirsi, alzarsi, sedersi, mangiare, ecc.)
  • gestione delle faccende domestiche
  • partecipazione alla vita sociale e organizzazione del tempo libero
  • educazione e accudimento dei figli
  • esercizio di un’attività di pubblica utilità o a titolo onorifico
  • formazione professionale o formazione continua
  • esercizio di un’attività professionale nel mercato del lavoro
  • sorveglianza diurna
  • servizio notturno

Come viene calcolato il contributo per l’assistenza?

È calcolato in funzione del tempo necessario per le prestazioni d’aiuto di cui l’assicurato ha regolarmente bisogno. Nel calcolo è dedotto il tempo già coperto da altre prestazioni.

L'importo del contributo varia di anno in anno. Se, a causa della disabilità dell’assicurato, l’assistente deve disporre di qualifiche particolari, il contributo orario può aumentare.

Informazioni periodiche
valide dal 1° gennaio 2019

A chi rivolgersi

Servizio prestazioni adulti
Via dei Gaggini 3
6500 Bellinzona

tel. +41 91 821 94 11
fax +41 91 821 94 99
uai@ias.ti.ch

Cassa cantonale di compensazione AVS/AI/IPG
Cassa cantonale di compensazione per gli assegni familiari
Cassa cantonale di assicurazione contro la disoccupazione
Ufficio cantonale dell'assicurazione invalidità

Istituto delle assicurazioni sociali
Via Ghiringhelli 15a
6500 Bellinzona

tel. +41 91 821 91 11
ias@ias.ti.ch

Centralino
8:00-11:45 | 13:30 - 17:00

Sportelli
8:45-11:45 | 14:00 - 16:00