Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Misure di protezione per minori e adulti

Il diritto di protezione dei minori interviene quando il bene e i bisogni di sviluppo di questi ultimi non sono adeguatamente rispettati dalle persone adulte che ne sono responsabili. Il diritto di protezione degli adulti interviene invece a salvaguardia delle persone che si trovano in uno stato di debolezza. 

Interventi a favore di minorenni su richiesta delle famiglie

In quali circostanze lo Stato interviene a protezione di un minore?

Il diritto di protezione dei minori prevede che lo Stato intervenga nella sfera privata e famigliare, assicurando le necessarie misure di aiuto e protezione, quando la loro salute e il loro sviluppo fisico, psichico o sociale sono minacciati, ovvero nelle seguenti circostanze:

  • famiglie con minorenni esposti a forma di negligenza, trascuratezza, maltrattamento e violenza (fisica, psicologica, sessuale);
  • genitori che hanno difficoltà ad esercitare i loro compiti educativi e le loro responsabilità genitoriali a causa di gravi limitazioni e fragilità imputabili a conflitti relazionali, dipendenze, malattie, detenzione, ricovero in strutture di cura, abbandono, decesso, ecc.;
  • minorenni in situazione di crisi o in rottura con la famiglia, che manifestano forme di grave disagio psico-sociale oppure assumono comportamenti a rischio per loro stessi e per gli altri.

Chi interviene su richiesta delle famiglie?

Il Settore famiglie e minorenni dell’Ufficio dell’aiuto e della protezione (UAP), su richiesta diretta della famiglia o a seguito di una segnalazione da parte di terzi (previo consenso del titolare dell’autorità parentale), attraverso i propri operatori sociali:

  • fornisce una consulenza, proponendo un intervento diretto o indirizzando verso servizi esterni;
  • propone ed effettua interventi di aiuto sociale all’indirizzo delle famiglie dopo un esame dei bisogni e la definizione di un progetto di intervento e, se necessario, attivando e coordinando altre risorse (enti e servizi);
  • effettua la valutazione dei bisogni di affidamento a terzi e, se necessario, prepara, esegue e verifica il collocamento di minorenni presso famiglie affidatarie o centri educativi, esaminando la possibilità di ricostruire le condizioni di accoglienza delle loro famiglie.

Quali interventi di aiuto possono essere forniti?

Il Settore famiglie e minorenni dell’UAP, dopo l’esame effettuato e a dipendenza dei bisogni individuati, del grado di pregiudizio nei confronti dei minorenni, del livello di adesione, di collaborazione e di consapevolezza dei genitori, secondo il principio di proporzionalità, può suggerire e attivare provvedimenti di sostegno quali:

  • interventi ambulatoriali;
  • servizi di sostegno educativo a domicilio;
  • terapie familiari;
  • sostegni psico-pedagogici;
  • altri appoggi tramite risorse nella rete primaria o secondaria, ecc.

Se queste misure si rivelano non adeguate o insufficienti, l’UAP valuta l’eventualità di un affidamento a terzi.

In cosa consiste l’affidamento di minorenni a terzi?

Su richiesta del rappresentante legale del minore (analogamente al caso in cui è l’autorità di protezione o giudiziaria a deciderlo), il Settore famiglie e minorenni dell’UAP valuta il bisogno di affidamento a terzi e, se necessario, prepara, esegue e verifica l’affidamento presso una famiglia affidataria o in un centro educativo.

Il bisogno di affidamento di un minorenne a terzi è esaminato in base alla pertinenza e alla gravità della situazione, nonché alla tappa evolutiva del minorenne (infanzia, fanciullezza, adolescenza) e tenendo conto delle contingenze in termini di domanda e offerta sul territorio.

A chi rivolgersi

Sede di Bellinzona e Tre Valli - Settore famiglie e minorenni UAP
Via Giringhelli 19
6501 Bellinzona

tel. +41 91 814 75 11
fax +41 91 814 47 89
dss-minorenni.bellinzona@ti.ch

Sede di Locarno - Settore famiglie e minorenni UAP
Via Luini 12
6600 Locarno

tel. +41 91 816 05 61
fax +41 91 814 81 31
dss-minorenni.locarno@ti.ch

Sede di Lugano - Settore famiglie e minorenni UAP
San Salvatore 3
6900 Paradiso

tel. +41 91 815 75 31
fax +41 91 814 81 33
dss-minorenni.lugano@ti.ch

Sede di Mendrisio - Settore famiglie e minorenni UAP
Via Bernasconi 19
6850 Mendrisio

tel. +41 91 815 94 01
fax +41 91 815 94 09
dss-minorenni.mendrisio@ti.ch

Divisione dell'azione sociale 
e delle famiglie

Per rendere più agevole la lettura dei contenuti del presente portale, i soggetti femminili e maschili sono stati designati con il genere maschile.

Per segnalazioni e domande riguardanti il sito:
dss-infosocialita(at)ti.ch

Viale Officina 6
6501 Bellinzona 

Direzione e segreteria generale
tel. +41 91 814 70 11
dss-dasf(at)ti.ch

Newsletter Infosocialità