Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Assicurazione per la vecchiaia e i superstiti (AVS)

L'AVS serve a coprire le esigenze esistenziali di base quando, causa vecchiaia o decesso, viene a mancare il reddito proveniente da attività lucrativa. L'AVS versa prestazioni di vecchiaia (rendita di vecchiaia) o per i superstiti (rendite vedovili e per gli orfani).

Informazioni periodiche
valide dal 1° gennaio 2019

Nascita del diritto alla rendita AVS

Cosa finanzia l’AVS?

L'AVS serve a finanziare le seguenti prestazioni:

  • rendita di vecchiaia (con in più la rendita completiva per i figli fino a 18 anni o fino a 25 anni se in formazione)
  • assegni per grandi invalidi
  • mezzi ausiliari
  • rendita per vedove/vedovi
  • rendita per orfani

Le ultime due rendite sono anche denominate rendite per i superstiti.

Chi ha diritto alla rendita AVS?

Ricevono una rendita di vecchiaia ordinaria le persone che vantano almeno un anno intero di reddito, di accrediti per compiti educativi o assistenziali e che raggiungono l'età del pensionamento. L'età del pensionamento è per gli uomini di 65 anni, per le donne di 64 anni.

Qual è la cassa di compensazione competente?

È competente a ricevere le richieste e a pagare le rendite la cassa di compensazione a cui il datore di lavoro ha versato gli ultimi contributi. 

Per gli indipendenti e per le persone senza attività lucrativa la cassa di compensazione a cui sono affiliati.

Se più casse di compensazione sono contemporaneamente competenti, il beneficiario della rendita designa la cassa che dovrà fissare e pagare la rendita di vecchiaia.

Dove viene richiesta la rendita di vecchiaia, se il coniuge percepisce già una rendita AVS/AI?

Presso la cassa di compensazione che paga già la rendita al primo coniuge avente diritto.

Quando bisogna inoltrare la domanda per riscuotere la rendita di vecchiaia?

La richiesta di rendita di vecchiaia dovrebbe essere compilata e inoltrata circa 4 mesi prima del raggiungimento dell’età di pensionamento.

Quale obbligo di informare hanno i beneficiari delle prestazioni AVS?

Beneficiarie e beneficiari di prestazioni dell’AVS sono obbligati ad informare in caso di cambiamento della loro situazione personale (cambiamento di indirizzo, di stato civile e decesso). Inoltre, deve essere comunicata la nascita dei figli. Il cambiamento di stato civile può influire sulle prestazioni ed il loro importo. La mancata informazione può portare alla notifica di una decisione di restituzione di prestazioni percepite a torto. È quindi nell'interesse di ognuno rispettare questo obbligo.

Il diritto alla rendita di vecchiaia nasce anche se non sono mai stati pagati i contributi?

Se un coniuge era esentato dal pagamento dei contributi in quanto l’altro li pagava per lui, oppure se aveva diritto ad accrediti per compiti educativi o assistenziali per almeno un anno intero, viene pagata una rendita. In caso di lacune contributive vi è il diritto ad una rendita parziale.

Cassa cantonale di compensazione AVS/AI/IPG
Cassa cantonale di compensazione per gli assegni familiari
Cassa cantonale di assicurazione contro la disoccupazione
Ufficio cantonale dell'assicurazione invalidità

Istituto delle assicurazioni sociali
Via Ghiringhelli 15a
6500 Bellinzona

tel. +41 91 821 91 11
ias@ias.ti.ch

Centralino
8:00-11:45 | 13:30 - 17:00

Sportelli
8:45-11:45 | 14:00 - 16:00