Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Aiuto alle vittime di reati

In tutti i Cantoni è presente un servizio preposto all'aiuto alle vittime al quale ci si può rivolgere liberamente, indipendentemente dal proprio domicilio. In Ticino il Servizio per l'aiuto alle vittime di reati (Servizio LAV) è distribuito su tre sedi regionali: Bellinzona e Valli, Locarno e Valli, Lugano e Mendrisio.

Vittima ai sensi della LAV

Chi è vittima ai sensi della LAV? 

La Legge federale concernente l’aiuto alle vittime di reati (LAV) ha lo scopo di fornire un aiuto efficace alle vittime e rafforzarne i diritti.

È vittima ai sensi LAV ogni persona la cui integrità fisica, psichica o sessuale è stata direttamente lesa a causa di un reato.

Hanno diritto all'aiuto anche il coniuge, i figli, i genitori e le altre persone unite alla vittima da legami analoghi (congiunti).

Il diritto sussiste indipendentemente dal fatto che l'autore sia stato identificato e abbia agito intenzionalmente o per negligenza.

I pilastri della LAV sono:

  • la consulenza;
  • l’accompagnamento durante tutte le fasi della procedura penale;
  • gli aspetti finanziari risarcitori.

Quali sono i reati riconosciuti dalla LAV?

Reati contro la vita e l'integrità della persona:

  • lesioni personali gravi o semplici;
  • lesioni colpose, anche a seguito di incidenti della circolazione (se esiste un'infrazione alla Legge federale sulla circolazione stradale);
  • aggressione;
  • omicidio.

Reati contro l'integrità sessuale:

  • violenza carnale;
  • coazione sessuale;
  • atti sessuali con fanciulli;
  • molestie sessuali;
  • atti sessuali con persone dipendenti;
  • atti sessuali con persone incapaci di discernimento o inette a resistere;
  • atti sessuali con persone ricoverate, detenute o imputate;
  • sfruttamento dello stato di bisogno;
  • esibizionismo;
  • pornografia;
  • promovimento della prostituzione.

Reati contro la libertà personale:

  • minaccia;
  • coazione;
  • estorsione;
  • tratta di esseri umani;
  • sequestro di persona e rapimento;
  • presa d'ostaggio.

Altri reati:

  • rapina;
  • sottrazione di minorenne;
  • propagazione di malattie dell'uomo.

 

A chi rivolgersi

Per emergenze:

Polizia: 117 

Case protette per vittime di violenza domestica (donne con o senza figli): 

  • Sopraceneri (Casa Armònia): 0848 33 47 33
  • Sottoceneri (Casa delle Donne): 078 624 90 70

Negli orari di ufficio
(08.45-11.45/14.00-16.00):

Servizio per l’aiuto alle vittime di reati 
Via Ghiringhelli 19
6500 Bellinzona
0800 866 866
dss-lav@ti.ch

Servizio per l’aiuto alle vittime di reati
Via Luini 12
6600 Locarno
0800 866 866
dss-lav@ti.ch

Servizio per l’aiuto alle vittime di reati 
Via San Salvatore 3
6900 Paradiso 
0800 866 866
dss-lav@ti.ch

Delegato per l'aiuto alle vittime di reati
Via Ghiringhelli 19
6501 Bellinzona

tel. +41 91 814 75 02
fax +41 91 814 47 52
dss-lav@ti.ch
 

Divisione dell'azione sociale 
e delle famiglie

Per rendere più agevole la lettura dei contenuti del presente portale, i soggetti femminili e maschili sono stati designati con il genere maschile.

Viale Officina 6
6501 Bellinzona 

Direzione e segreteria generale
tel. +41 91 814 70 11
dss-dasf(at)ti.ch

Newsletter infofamiglie