Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Copertura vaccinale

Ogni tre anni, attraverso uno studio coordinato a livello federale, viene misurato nel nostro cantone quanti bambini e adolescenti sono vaccinati contro alcune malattie. In Ticino il primo studio è stato realizzato nel 2002. I dati ottenuti dallo studio sono molto importanti per conoscere la copertura vaccinale nel Cantone e poter adattare in modo mirato le strategie di salute pubblica.

La scelta delle persone invitate a partecipare allo studio avviene in modo casuale, nel rispetto del protocollo di studio, della protezione dei dati e dell’approvazione ottenuta dal Comitato etico. Le famiglie dei bambini e ragazzi prescelti ricevono una lettera in cui sono spiegate le modalità di partecipazione.

È richiesto l’invio dei dati del certificato di vaccinazione della persona prescelta. I dati possono essere inviati per il tramite di una busta risposta allegando una fotocopia leggibile del certificato di vaccinazione (fronte e retro), oppure tramite un modulo internet securizzato (vedi prossimo paragrafo), allegando una foto o una scansione (sempre leggibile e di entrambi i lati) del certificato di vaccinazione.

Modulo internet per inviare i dati

La compilazione dura solo qualche minuto e richiede di inserire un numero ID indicato nella lettera, la data di nascita della persona selezionata casualmente per partecipare allo studio e una fotografia o scansione di entrambi i lati del suo certificato di vaccinazione. Si chiede anche di indicare una e-mail del genitore o della persona di riferimento qualora vi fosse una difficoltà di lettura del certificato di vaccinazione.

Contatti

Ufficio del medico cantonale
Servizio di medicina scolastica
6500 Bellinzona

Alessandra Galfetti
Tel. + 41 91 814 39 97
alessandra.galfetti(at)ti.ch

Xenia Biaggio
Tel. + 41 91 814 40 11
xenia.biaggio(at)ti.ch

Copertura vaccinale

Qui potete trovare i dati della copertura vaccinale, in francese e in tedesco, raccolti nei precedenti studi

Avete domande?

Qui sotto le domande che più frequentemente ci arrivano

Lo studio permette di misurare la copertura vaccinale nei bambini e negli adolescenti e di conoscere quanto quella fascia di popolazione è protetta contro alcune malattie trasmissibili.

I partecipanti sono scelti in modo casuale da un programma informatico, partendo da tutta la popolazione di tre fasce di età (24-36 mesi, 7-8 anni e 16-17 anni). Non è possibile modificare la scelta.

ll Calendario vaccinale svizzero prevede le vaccinazioni in età definite. Considerando i 24-36 mesi, i 7-8 anni e i 16-17 anni è possibile valutare se la copertura vaccinale segue le raccomandazioni destinate alla popolazione infantile.

Le famiglie dei bambini/adolescenti selezionati ricevono una lettera in cui sono invitati a trasmettere una copia del certificato di vaccinazione del figlio o della figlia. In assenza di risposta è previsto l’invio di una lettera promemoria a un mese di distanza. Se anche questa seconda lettera non porta ad avere un contatto con la famiglia, si cercherà un contatto telefonico o si invierà una terza lettera.

Questa procedura è definita a livello federale ed è sottoposta all’approvazione del Comitato etico cantonale.

Non vi è nessun obbligo a partecipare allo studio. Tuttavia lo raccomandiamo fortemente in quanto solo una elevata partecipazione consente di avere delle informazioni affidabili ed estensibili a tutta la popolazione.

Deve semplicemente inviare per il tramite di una busta risposta una fotocopia leggibile del certificato di vaccinazione (fronte e retro) del figlio o della figlia. In alternativa è possibile inviare tramite un modulo internet securizzato una foto o una scansione (sempre leggibile e di entrambi i lati) del certificato di vaccinazione del figlio o della figlia.

No. Possiamo accettare solo il certificato vaccinale della persona estratta a sorte.

Sì. La misurazione della copertura vaccinale è fatta sulla fascia d’età indipendentemente da dove i vaccini sono stati eseguiti.

Sì. È importante avere comunque i dati per poter “fotografare” in modo il più reale possibile la situazione sul territorio e determinare la percentuale di vaccinazione nella popolazione.

Sì. In questo caso può esserci inviato un breve scritto comunicando che la persona scelta per la partecipazione non ha ancora effettuato nessuna vaccinazione.

Sì. Potete contattare il medico curante chiedendo i dati delle vaccinazioni effettuate e inviarceli, oppure potete inviarci il formulario di autorizzazione in modo da consentirci di richiedere questi dati direttamente al medico. Se non è più possibile risalire alle vaccinazioni fatte, è utile indicarlo a chi si occupa dello studio di misurazione della copertura vaccinale.

I dati sono anonimizzati e raccolti in un documento che sarà trasmesso all’Istituto di epidemiologia, biostatistica e prevenzione dell’Università di Zurigo che si occupa di elaborare i dati, calcolare la percentuale di copertura per ogni malattia per la quale la misurazione è richiesta.