Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Attualità

Lettera d’informazione dell’Osservatorio culturale del Cantone Ticino 2024/01

È stata pubblicata la prima lettera informativa di quest'anno dell'Osservatorio culturale del Cantone Ticino (OC).
I contenuti di questa edizione in sintesi: 

  • La memoria storica di un territorio a portata di clic grazie all’Archivio di Stato del Cantone Ticino, Mini-intervista con Michele Merzaghi
  • La cultura inclusiva e l’esempio del CARL: Centro Abitativo, Ricreativo e di Lavoro, Mini-intervista con Andrea Pagani
  • L’Osservatorio culturale e il tema della partecipazione
  • Pubblicazioni e novità

Prossimi eventi:

  • Territori di parole. La Riviera e l’acqua, paura e Sehnsucht, Biasca, 25 aprile 2024, 18:00
  • Orizzonti numerici. Statistiche per leggere la cultura, Bellinzona, 14-15 novembre 2024

(OC, 10.04.2024) 

Il Ticino nel cybermondo – 5. Quando la pasta cresceva sugli alberi

Pubblicato il quinto contributo dell’Ufficio dell'analisi e del patrimonio culturale digitale nel settimanale di informazione e cultura Azione, a cura di Alceo Crivelli.
(UAPCD, 18.03.2024)

Condizioni di lavoro nell’ambito delle arti visive in Ticino, pubblicati i risultati dell’indagine effettuata con Visarte

È stato pubblicato il Quaderno della Divisione della cultura e degli studi universitari dedicato all’indagine sulle condizioni di lavoro nell’ambito delle arti visive. Si tratta di uno studio condotto dall’Osservatorio culturale in collaborazione con Visarte Ticino, che ne ha curato la parte qualitativa. Lo comunica l’Ufficio dell’analisi e del patrimonio culturale digitale del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS).

(OC, 05.03.2024)

Riserva la data: Orizzonti numerici. Statistiche per leggere la cultura, Bellinzona, 14-15 novembre 2024

Il 14 e 15 novembre si terrà a Bellinzona il convegno Orizzonti numerici. Statistiche per leggere la cultura, un evento che esplorerà le sfide e le opportunità legate alla misurazione delle pratiche culturali, esaminando il ruolo delle statistiche nel finanziamento culturale, nella percezione pubblica e nelle strategie politiche. L'obiettivo è affrontare domande chiave sull'integrazione di approcci quantitativi e qualitativi nella politica culturale, tenendo presenti i cambiamenti dovuti alla transizione digitale. Il programma sarà pubblicato nei prossimi mesi.

(UAPCD, 26.02.2024)

L’Osservatorio culturale del Cantone Ticino ospite della Conferenza internazionale sulla Convenzione di Faro

L’Osservatorio culturale del Cantone Ticino è stato invitato a portare la propria esperienza alla prima Conferenza internazionale dedicata alla Convenzione di Faro. Al centro dell’evento progetti e iniziative volte a valorizzare il patrimonio culturale in modo partecipativo e inclusivo. Lo comunica l’Ufficio dell’analisi e del patrimonio culturale digitale del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS).
(UAPCD, 06.02.2024)

L'ultima pillola è di Highsmith

Pubblicato il quarto e ultimo contributo dell’Ufficio dell'analisi e del patrimonio culturale digitale ne Il Quotidiano trasmissione di informazione giornaliera della RSI Radiotelevisione svizzera, a cura di Daniele Menenti.
(UAPCD, 05.02.2024)

Il Ticino nel cybermondo – 4. La città che non c’è (più)

Pubblicato il quarto contributo dell’Ufficio dell'analisi e del patrimonio culturale digitale nel settimanale di informazione e cultura Azione, a cura di Giovanna Caravaggi.
(UAPCD, 29.01.2024)

Il soggiorno luganese di Franz Kafka

Pubblicato il terzo contributo dell’Ufficio dell'analisi e del patrimonio culturale digitale ne Il Quotidiano trasmissione di informazione giornaliera della RSI Radiotelevisione svizzera, a cura di Daniele Menenti.
(UAPCD, 26.01.2024)

I legami di Rilke e Montale con la Svizzera italiana

Pubblicato il secondo contributo dell’Ufficio dell'analisi e del patrimonio culturale digitale ne Il Quotidiano trasmissione di informazione giornaliera della RSI Radiotelevisione svizzera, a cura di Daniele Menenti.
(UAPCD, 19.01.2024)

Hemingway e il Ticino

Pubblicato il primo contributo dell’Ufficio dell'analisi e del patrimonio culturale digitale ne Il Quotidiano trasmissione di informazione giornaliera della RSI Radiotelevisione svizzera, a cura di Daniele Menenti.
(UAPCD, 12.01.2024)

Il Ticino nel cybermondo – 3. La buona cucina europea che conquistò l’America

Pubblicato il terzo contributo dell’Ufficio dell'analisi e del patrimonio culturale digitale nel settimanale di informazione e cultura Azione, a cura di Alceo Crivelli.
(UAPCD, 04.12.2023)

Il portale sàmara si arricchisce di ulteriori fonti e di una nuova interfaccia

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS), tramite il Sistema per la valorizzazione del patrimonio culturale (SVPC), comunica due importanti novità che riguardano sàmara, il portale di consultazione che dà la possibilità di conoscere meglio la storia, il territorio e la società attraverso un punto unico d'accesso ai patrimoni culturali ticinesi. Il sito propone una nuova interfaccia più funzionale e si è inoltre arricchito di due importanti fonti: l’Iconoteca dell’Accademia di architettura e le schede pubblicate dalla piattaforma collaborativa LanostraStoria.ch.
(SVPC, 21.12.2023) 

Giornata internazionale del volontariato

L'Osservatorio culturale del Cantone Ticino ha partecipato, martedì 5 dicembre, alla Giornata internazionale del volontariato organizzata dalla Città di Lugano, presentando l'Indagine sul volontariato in ambito culturale condotta nel 2022 e pubblicata nel 2023. 
All'evento, svoltosi al Palazzo dei Congressi di Lugano, hanno assistito circa 500 volontari di 120 associazioni impegnate nel Luganese.
(OC, 05.12.2023) 

#culturainticino: pubblicato il rapporto statistico annuale dedicato al settore culturale

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS), tramite l’Osservatorio culturale del Cantone Ticino (OC), rende nota la pubblicazione del volume #culturainticino. Rapporto statistico sul settore culturale nel Cantone Ticino riguardante l’anno 2022. Il documento permette di avere una visione d’insieme delle principali tendenze registrate nel corso dell’anno all’interno delle filiere culturali, in cui si delinea un paesaggio ricco di proposte ed eterogeneo.
(OC, 01.12.2023) 

Lettera d’informazione dell’Osservatorio culturale del Cantone Ticino 2023/03

È stata pubblicata la terza lettera informativa di quest'anno dell'Osservatorio culturale del Cantone Ticino (OC).
I contenuti di questa edizione in sintesi: 

  • Budget, competenze e innovazione: trasformazione digitale nelle istituzioni culturali svizzere, mini-intervista con Fabien Morf
  • Un decennio di cinema per i diritti umani: il cammino e il futuro del FFDUL, mini-intervista con Antonio Prata
  • Alcuni dati ripresi dall’ultimo rapporto statistico sul settore culturale nel Cantone Ticino
  • Novità dell’Osservatorio

Prossimi eventi:

  • La cultura in onda, Istituto svizzero di Roma, 27 novembre 2023, 18.00
  • Dalla Guida al Parco: mediazione dei patrimoni letterari, Università di Zurigo, 29 novembre 2023, 18.30

(OC, 24.11.2023) 

Dalla Guida al Parco. Esempi di mediazione dei patrimoni letterari

In occasione della manifestazione Zurigo in italiano che si svolge da inizio ottobre a metà dicembre nella città della Limmat, la Divisione della cultura e degli studi universitari, per il tramite dell’Ufficio dell’analisi e del patrimonio culturale digitale proporrà mercoledì 29 novembre alle ore 18.30 la conferenza “Dalla Guida al Parco: mediazione dei patrimoni letterari” con la partecipazione di Stanislao de Marsanich, presidente dell’associazione “I Parchi Letterari” e Daniele Menenti, collaboratore scientifico dell'Osservatorio culturale del Cantone Ticino. L’evento rappresenta l’occasione per presentare le possibilità di sviluppo e di collaborazione fra il sistema di Parchi letterari, un’istituzione che ha come scopo la valorizzazione del territorio attraverso la vita e le esperienze letterarie di autori importanti e la Guida letteraria della Svizzera italiana.
(OC, 10.11.2023)

Il Ticino nel cybermondo – 2. La fonte preservata grazie agli emigranti

Pubblicato il secondo contributo dell’Ufficio dell'analisi e del patrimonio culturale digitale nel settimanale di informazione e cultura Azione, a cura di Roland Hochstrasser.
(UAPCD, 06.11.2023)

La memoria del territorio. Mappe letterarie tra sogno e progetto

L'incontro di giovedì 16 novembre che si svolgerà presso la FrancoAngeli Academy di Milano, propone di mettere a confronto esperienze di geo-localizzazione di fonti letterarie su diverse scale: un quartiere (Dal racconto alla mappa: la Bicocca di Milano), una città di medie dimensioni (Mappa Letteraria di Nuoro), una Città metropolitana (Mappa Letteraria Milano), una regione (Guida Letteraria della Svizzera Italiana), un orizzonte virtualmente globale (Mappaletteraria.it). L'obiettivo è condividere idee ed esperienze, individuando in particolare modalità innovative di interazione con i territori e le comunità, facendo leva sull'interattività delle mappe e le loro potenzialità di aggregazione sociale, in modo da cogliere le opportunità di sviluppo sinergico dei progetti, e stimolare l'interesse per queste infrastrutture digitali della cultura.
(OC, 30.10.2023) 

Memoriav premia a sorpresa il ‘Sistema per la valorizzazione del patrimonio culturale’ con il suo Prix 2023

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) comunica che si è conclusa con un successo di partecipanti e una premiazione a sorpresa la terza edizione del convegno Digitalizza la cultura, tenutosi giovedì 26 ottobre 2023 a Lugano, anticipando di un giorno la Giornata mondiale del patrimonio audiovisivo indetta dall’UNESCO. Il Sistema per la valorizzazione del patrimonio culturale (SVPC) della Divisione della cultura e degli studi universitari (DCSU) ha infatti ricevuto durante lo svolgimento dell’evento il Prix Memoriav 2023. La giornata di approfondimento sugli spazi di contaminazione tra approcci tradizionali e nuove intelligenze in ambito culturale viene coronata così da un doppio successo.
(SVPC, 27.10.2023) 

Pubblicato il programma dell’evento "La cultura in onda", organizzato dall’Osservatorio culturale del Cantone Ticino in collaborazione con l’Istituto svizzero di Roma

L’Istituto Svizzero ospita un incontro dedicato alle relazioni tra il settore culturale e quello dei media. Negli ultimi decenni, il panorama mediatico mondiale, nazionale e regionale ha vissuto stravolgimenti sostanziali. A radio, televisione e stampa si sono affiancate modalità alternative di consumo e di accesso ai contenuti multimediali, passando da un modello verticale e lineare a uno orizzontale e in rete. Parallelamente, anche il settore culturale ha vissuto processi evolutivi significativi, che hanno coinvolto le pratiche tradizionali favorendo la nascita di nuove proposte. Durante l’evento, le relatrici e i relatori approfondiranno i seguenti interrogativi: rispetto al contesto mediatico in trasformazione, quali sono le risposte portate dagli operatori delle due filiere, in particolare per quello che riguarda la produzione e la diffusione di contenuti culturali? Quali strategie sono state adottate per corrispondere alle esigenze dei propri pubblici?
(OC, 25.10.2023)

Posti esauriti al convegno "Digitalizza la cultura 2023". Sarà trasmesso in diretta streaming

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS), tramite il Sistema per la valorizzazione del patrimonio culturale (SVPC), comunica che il convegno "Digitalizza la cultura. Spazi di contaminazione tra approcci tradizionali e nuove intelligenze" ha esaurito i posti a disposizione del pubblico. Per consentire la fruizione a ulteriori interessati l’evento sarà trasmesso in streaming. L’incontro si terrà giovedì 26 ottobre 2023 in collaborazione con la Radiotelevisione svizzera (RSI) e la Città di Lugano.
(SVPC, 19.10.2023) 

A spasso per Lugano, passando per il Mondo

Inizia con una passeggiata nella Lugano di inizio Novecento la serie dedicata ai patrimoni digitali ticinesi sparsi per il mondo, proposta in collaborazione con Azione. Questa settimana abbiamo preso spunto dalle immagini scattate dal fotografo russo Sergej Mikhajlovich Prokudin-Gorskij (1863-1944). Potete sfogliare il numero di questa settimana da questo collegamento.
(UAPCD, 11.10.2023)

Tracce multimediali. Scoprire e riscoprire i patrimoni audiovisivi

Si è tenuto ieri, 29 settembre, l'incontro Tracce multimediali. Scoprire e riscoprire i patrimoni audiovisivi promosso in collaborazione con Memoriav. Il folto pubblico accorso a Bellinzona ha potuto partecipare a un momento di condivisione di esperienze e di discussione su un tema di grande interesse. Gli interventi di Cécile Vilas, Guy Thomas, Damiano Robbiani, Giuliano Castellani, Sarah-Haye Aziz, moderati da Roland Hochstrasser, hanno permesso di percorrere le principali tipologie di patrimoni audiovisivi.
(UAPCD, 04.10.2023)

Forum public

Giovedi 28 settembre è stato presentato a Berna il rapporto curato da L'Oeil du Public e Concilio sulla digitalizzazione nelle istituzioni culturali svizzere.
Il Forum ha riunito 11 relatori e 90 partecipanti, fornendo l'occasione per presentare i principali risultati del sondaggio che ha coinvolto 300 istituzioni culturali svizzere. Tra le esperienze invitate alla tavola rotonda era presente anche il Sistema per la valorizzazione del patrimonio culturale (SVPC). Lo studio, consultabile online, rileva che per le istituzioni culturali il digitale è percepito come strategico. Il 60% ha già formalmente ancorato il digitale nella loro strategia/missione, o lo farà presto. L'implementazione delle misure è complessa: le principali barriere alla digitalizzazione per le istituzioni culturali sono la mancanza di risorse finanziarie (63%) e competenze insufficienti all'interno dell'istituzione (49%).
(UAPCD, 03.10.2023)

Aperte le iscrizioni al convegno “Digitalizza la cultura” 2023

Sono aperte le iscrizioni alla terza edizione del convegno “Digitalizza la cultura”, che si terrà giovedì 26 ottobre 2023 a Lugano. Il Sistema per la valorizzazione del patrimonio culturale del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) coglie così l’invito della Giornata mondiale del patrimonio audiovisivo indetta dall’UNESCO, anticipandola di un giorno, proponendo un incontro d’approfondimento sugli spazi di contaminazione tra approcci tradizionali e nuove intelligenze in ambito culturale.
(SVPC, 25.09.2023) 

Patrimonio audiovisivo ticinese: un’indagine da record

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport, per il tramite dell’Ufficio dell’analisi e del patrimonio culturale digitale, comunica che è ancora in corso il Censimento del patrimonio audiovisivo del Cantone Ticino, promosso dal Sistema per la valorizzazione del patrimonio culturale (SVPC) in collaborazione con Memoriav. Considerata la partecipazione da primato di enti e privati e l’alto numero di sondaggi in corso d’elaborazione, il termine per prendere parte all’iniziativa è stato posticipato a fine settembre. Per l’occasione il 29 settembre a Bellinzona si terrà l’evento “Tracce multimediali. Scoprire e riscoprire i patrimoni audiovisivi”.
(UAPCD, 08.08.2023)

Lettera d’informazione dell’Osservatorio culturale del Cantone Ticino 2023/02

È stata pubblicata la seconda lettera informativa di quest'anno dell'Osservatorio culturale del Cantone Ticino (OC).
I contenuti di questa edizione in sintesi: 

  • Cultura e democrazia, mini-intervista con Marina Carobbio Guscetti
  • Locarno Film Festival, Un laboratorio per i giovani, mini-intervista con Raphaël Brunschwig
  • Resta di stucco, mini-intervista con Giacinta Jean e Luca Morici
  • Novità e ultime pubblicazioni dell’Osservatorio
  • Prossimi eventi:
    • Colazione letteraria. Vallemaggia: Dove le nuvole contano più delle notizie, Biblioteca cantonale di Locarno, 3 agosto 2023, 9.00
    • Forum public, Musée d’Histoire de Berne, 28 settembre 2023, 13.30
    • Tracce multimediali. Scoprire e riscoprire i patrimoni audiovisivi, Palazzo Franscini, Bellinzona, 29 settembre 2023, 14.00

(OC, 31.07.2023) 

Vallemaggia: acqua, pietra e modernità

In occasione della pubblicazione del nuovo fascicolo Distretto di Vallemaggia della serie Territori di parole, il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS), attraverso l’Ufficio dell’analisi e del patrimonio culturale digitale (UAPCD), ha il piacere di invitarvi alla colazione letteraria “Vallemaggia: Dove le nuvole contano più delle notizie”, che si terrà il 3 agosto, alle 9:00, alla Biblioteca cantonale di Locarno. Il progetto editoriale è curato dall’Osservatorio culturale del Cantone Ticino in collaborazione con l’Istituto design del Dipartimento ambiente costruzioni e design della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).
(UAPCD, 27.07.2023) 

Colazione letteraria, Vallemaggia: Dove le nuvole contano più delle notizie

Giovedì 3 agosto 2023 alle 9.00 si terrà presso il parco della Biblioteca cantonale di Locarno la presentazione del fascicolo Distretto di Vallemaggia della serie Territori di parole curata dall’Osservatorio culturale del Cantone Ticino.
Acqua e pietra sono i due elementi che caratterizzano il paesaggio della Vallemaggia e che ricorrono nelle parole di scrittrici e scrittori che ne hanno lasciato una descrizione. Due componenti simbolicamente in dialogo e in opposizione, che percorrono le pagine del fascicolo. L’incontro porterà poi l’attenzione su Plinio Martini, scrittore valmaggese di cui ricorrono i cento anni dalla nascita, e illustrerà in seguito come il paesaggio del Cantone Ticino viene reinterpretato dall’occhio della cinepresa. L’evento è gratuito e aperto al pubblico.
(UAPCD, 21.06.2023)

Economia culturale: un ponte tra innovazione, identità e sviluppo economico

Pubblicato un contributo dell’Osservatorio culturale nella rivista Dati. Statistiche e società (1-2023) a cura di Daniele Menenti. Il tema trattato è l'economia culturale che rappresenta nel tessuto economico di un paese un tassello molto importante, non solo dal punto di vista strettamente economico, ma anche da quello più sociale, di costruzione di un’identità nazionale e culturale.
(OC, 14.06.2023) 

Nuovi sguardi sul territorio bellinzonese

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS), attraverso l’Ufficio dell’analisi e del patrimonio culturale digitale (UAPCD), ha il piacere di annunciare la pubblicazione del fascicolo Distretto di Bellinzona, che si inserisce nella serie Territori di parole, curata dall’Osservatorio culturale del Cantone Ticino in collaborazione con l’Istituto design del Dipartimento ambiente costruzioni e design della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI). L’incontro di presentazione del nuovo fascicolo si terrà martedì 30 maggio 2023, alle 18, al Castello di Sasso Corbaro, a Bellinzona.
(UAPCD, 23.05.2023) 

Il patrimonio audiovisivo ticinese presente all’Assemblea generale di Memoriav

Il censimento del patrimonio audiovisivo del Cantone Ticino, curato dal Sistema per la valorizzazione del patrimonio culturale, è stato presentato in occasione dell’Assemblea generale di Memoriav, che si è tenuta giovedì scorso 11 maggio a Basilea. L’incontro ha fornito un'occasione preziosa per far conoscere i tesori audiovisivi presenti a Sud delle Alpi e per esporre i primi dati raccolti: il progetto è stato lanciato nel mese di febbraio 2023 e sono stati nel frattempo inviati circa 1'600 collegamenti al sondaggio. Oltre al progetto ticinese è stata presentata l'iniziativa jurassiana: una tappa importante nel contesto dei festeggiamenti per il 50.esimo anniversario del plebiscito che si terrà nel 2024. Maggiori informazioni sono disponibili nel sito www.ti.ch/patrimonio-audiovisivo (foto: Mélanie Widmer, Memoriav).
(SVPC, 15.05.2023)

Diamo una mano: volontari, volontariato culturale e giovani

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS), attraverso l’Ufficio dell’analisi e del patrimonio culturale digitale (UAPCD), comunica che il 5 giugno 2023, alle 18, si terrà l’evento “Diamo una mano. Volontari e volontariato nel Cantone Ticino” presso l’Aula A11 Campus Ovest dell’Università della Svizzera italiana, a Lugano. L’incontro rappresenta l’occasione per approfondire le tematiche legate ai volontari e in particolare al loro ricambio generazionale.
(OC, 12.05.2023) 

Nuovo incontro a Lugano sul tema: Diamo una mano. Volontari e volontariato nel Cantone Ticino

L’appuntamento di lunedì 5 giugno presso l'Aula A11 Campus Ovest dell'Università della Svizzera italiana di Lugano, offre l’occasione per conoscere meglio questa pratica e confrontare i risultati dell’indagine con altri settori in cui l’esercizio del volontariato è altrettanto presente e di vitale importanza. Durante l’evento le relatrici e i relatori allargheranno la prospettiva sulle diverse forme del volontariato, individuando non solo problematiche e tendenze ma anche buone pratiche e proposte per stimolare il futuro ricambio generazionale. 
(OC, 08.05.2023) 

Artiste e artisti visivi: un appello alla partecipazione

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS), per il tramite dell’Ufficio dell’analisi e del patrimonio culturale digitale (UAPCD) rende noto che è stato attivato il sondaggio che permetterà di indagare le condizioni di lavoro degli artisti visivi, uno studio realizzato in collaborazione con Visarte Ticino. I portatori d’interesse sono invitati a partecipare completando un breve formulario.
(UAPCD, 28.04.2023)

Aperte le iscrizioni per l’evento Territori di parole: Mura che dividono, mura che uniscono

L’incontro del 30 maggio 2023 porterà l’attenzione su diversi aspetti evocati nel fascicolo "Territori di parole. Distretto di Bellinzona", con particolare riguardo al tema del turismo culturale e del suo rapporto con i patrimoni culturali, di cui proprio i castelli della Fortezza di Bellinzona rappresentano un esempio di eccezionale valore. L’evento è gratuito e aperto al pubblico, su iscrizione.
(UAPCD, 26.04.2023)

Cultura – Partecipare e comunicare

Anche quest’anno l’Osservatorio ha curato il volume intitolato Cultura Partecipare e comunicare. Anno di riferimento: 2022. Nel testo sono presentati i principali risultati ottenuti nel 2022 dagli istituti e dagli uffici della Divisione della cultura e degli studi universitari (DCSU).
(UAPCD, 05.04.2023) 

Il volontariato culturale in Ticino: una mano di valore

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS), per il tramite dell’Ufficio dell’analisi e del patrimonio culturale digitale (UAPCD) rende nota la pubblicazione del volume Indagine sul volontariato in ambito culturale. Lo studio colma in parte la lacuna informativa sulla presenza e l’importanza del volontariato nel settore specifico della cultura sul territorio ticinese.
(UAPCD, 05.04.2023) 

Lettera d’informazione dell’Osservatorio culturale del Cantone Ticino 2023/01

È stata pubblicata la prima lettera informativa di quest'anno dell'Osservatorio culturale del Cantone Ticino (OC).
I contenuti di questa edizione in sintesi: 

  • Un commiato con slancio, di Manuele Bertoli
  • Pubblicata l’indagine sul volontariato culturale
  • Censimento dei patrimoni audio-visivi ticinesi
  • Cultura: partecipare e comunicare
  • Cultura e Fondo Swisslos, intervista a Giorgio Stanga
  • Mappa dedicata ai premi Nobel per la letteratura
  • … e altre segnalazioni

(OC, 31.03.2023) 

Lettera d’informazione dell’OC. Edizione speciale 2023 dedicata al patrimonio audiovisivo

È stata pubblicata l'edizione speciale della lettera informativa dedicata al censimento del patrimonio audiovisivo in collaborazione con Memoriav.
(OC, 07.03.2023) 

Alla ricerca del patrimonio audiovisivo ticinese

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS), per il tramite dell’Ufficio dell’analisi e del patrimonio culturale digitale (UAPCD), comunica l’avvio del censimento del patrimonio audiovisivo del Cantone Ticino in collaborazione con l’Associazione per la salvaguardia della memoria audiovisiva svizzera (Memoriav). L’Ufficio incoraggia fin da subito enti, organizzazioni, imprese e privati a segnalare i propri archivi.
(UAPCD, 27.02.2023) 

Volontariato: un laboratorio didattico

L'Indagine sul volontariato in ambito culturale condotta dall'Osservatorio è stata utilizzata, con finalità didattica, dai docenti del corso di Infografica del Bachelor in Comunicazione visiva della SUPSI Luca Morici e Giancarlo Gianocca. Agli studenti è stato chiesto di progettare una doppia pagina in formato A5, come le pubblicazioni stampate dall’OC, sulla base di alcuni dei dati raccolti nel perimetro dell’indagine.
L'OC ringrazia tutte le studentesse e gli studenti che si sono cimentati con questa attività complessa:
Chiara Andreoli, Jennifer Baccanelli, Saliù Baldè, Erica Bica Dos Reis, Massimo Bordogna, Margherita Bordoni, Melissa Bozzotti, Amael Cacciola, Elena Calò, Grace Cameroni, Sintayehu Conti, Gloria Corradin, Syria Costagliola, Tea Da Rold, Giorgia Della Santa, Anna Duca, Leonardo Galimberti, Lauro Gianella, Giulia Imperatori, Sara Kollhopp, Giorgia Langianese, Giulia Marcora, Nakai Margalho, Martina Matteri, Simona Meisser, Christian Messina, Sofia Nunnari, Julia Ovini, Deborah Pedretti, Elisa Perissin, Luca Picciau, Sara Prada, Arianna Stöckli, Melanie Turano.
Qui di seguito figurano alcuni lavori proposti dagli studenti:

(OC, 10.02.2023)

Biblioteca digitale in crescita: superate le 1’000 pubblicazioni

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS), per il tramite della Divisione della cultura e degli studi universitari (DCSU), comunica che la piattaforma Biblioteca digitale del Cantone Ticino ha raggiunto il traguardo delle 285'000 pagine. Complessivamente sono ora disponibili 1’058 titoli, che trattano un vasto assortimento di temi.
(UAPCD, 31.01.2023)